Barack Obama e le agenzie di traduzione

Chi ancora non l’aveva scoperto, lo ha fatto con la campagna elettorale di Obama: Twitter sta per diventare uno dei servizi più importanti e potenti in rete (twitter account: @BarackObama).

obama twitter

Via YouTube Obama si rivolge direttamente alla gente, ha aperto anche un suo canale YouTube. Il sito whitehouse.gov è stato radicalmente cambiato già durante l’inaugurazione e dispone naturalmente anche di un blog: The White House Blog (adesso c’è pure una versione spagnola (!) - che è ancora in fase di lavorazione, ma il link c’è già a piè di pagina. Obama nel Facebook, Obama su Myspace. Il Presidente 2.0.

I giornalisti famosi, accreditati presso la Casa Bianca, sono arrabbiatissimi e temono di perdere l’esclusiva. Come temono? L’hanno già persa. Non servono più. Non c’è più bisogno di intermediari.

E che c’entrano le agenzie di traduzione?

Links:

2puntozeropertutti.it:”Cos’è e come si usa Twitter”



0
Vote
Ti è piaciuto l'articolo “Barack Obama e le agenzie di traduzione”?
Abbonati al feed RSS per seguirci articolo dopo articolo!

Lascia il tuo commento su “Barack Obama e le agenzie di traduzione”

`

Subscribe without commenting

`

Related Posts

 

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up