Nuove identità di lavoro

Care colleghe e colleghi,

ho trovato il sito della CGIL-NIDIL (Nuove identità di lavoro) che offre una serie di documenti e di strumenti utili alla nostra categoria, tra cui il calcolo della indennità di malattia e di maternità.

Magari vi interessa: http://www.nidil.cgil.it/index.php

Il mio proposito è quello di continuare a documentarmi. Forse mi sbaglio, ma mi pare che la CGIL legga tutta la realtà degli atipici come quella di dipendentimancati, che assolutamente aspirano a diventare tali. Cosa vera, sicuramente,per la cassiera del supermercato che invece di avere un contratto da dipendentecon tutti i crismi, ha un co.co.pro. Cosa non vera per noi, o almeno non per me.
Comunque, se i contributi previdenziali che paghiamo sono aumentati, in cambio ci vengono date anche delle garanzie. Ma in che misura? quali? A chi di noi staper diventare mamma, in sintesi, quanto spetta? E a chi si ammala? Quanti “piccioli”?

Un caro saluto

Elena



0
Vote
Ti è piaciuto l'articolo “Nuove identità di lavoro”?
Abbonati al feed RSS per seguirci articolo dopo articolo!

Un commento su “Nuove identità di lavoro”

  1. “la CGIL legga tutta la realtà degli atipici come quella di dipendenti mancati”
    è un sindacato, che ti aspettavi? :-(
    Bisognerebbe informarli a tappeto, i sindacati, che non tutti gli autonomi lo sono per forza ma qualcuno lo è anche per volere :-)

    Il sito comunque è interessante, grazie :-)

Lascia il tuo commento su “Nuove identità di lavoro”

`

Subscribe without commenting

`

Related Posts

 

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up