Tariffe: traduzioni editoriali

Noi traduttori oscuri di best seller: articolo dedicato alle traduzioni editoriali

Sul sito di Biblit è stato segnalato il seguente articolo apparso sul Corriere di Bologna.it che verso la fine riporta la seguente affermazione:

“La paga va dal minimo di 4-5 euro a cartella a una buona cifra media che sono 10-12 euro a cartella, poi c’è anche chi paga di più, i curatori arrivano a 10-16 euro a cartella — illustra sempre Colitto — traduttori affermati come me non hanno risentito della crisi, ma chi si accinge a farlo ora non gode di un salario dignitoso, anzi ti propongono solo stage, cioè lavoro gratis”

Varie colleghe di Biblit hanno mandato commenti all’articolo, questo è il mio

Gentile Redazione:
ho letto l’articolo intitolato “A Bologna, l’altra vita degli scrittori - Noi, traduttori oscuri di best seller” e vorrei fare alcune precisazioni in merito alle affermazioni fatte riguardo alla “paga”.
Bisogna innanzitutto considerare che le cifre percepite sono _al lordo_, quindi parlare di un minimo di 4-5 euro significa riceverne la metà. Anche la cosiddetta “buona media” di 12 euro non consente di mantenersi visto che ne rimangono sì e no 6. A meno di riuscire a tradurre 10 cartelle l’ora, cosa impensabile. Questo perché persiste il pregiudizio che tradurre non è una professione ma un hobby che chiunque può svolgere, tanto più che oggi c’è il supporto dei traduttori automatici.
Pagare 4-5 euro a cartella significa avere una qualità da traduttore automatico, legittimare lo sfruttamento degli esordienti e svilire un lavoro che permette al pubblico italiano di leggere una buona metà dei libri pubblicati tra saggi e romanzi.
Tradurre è una professione impegnativa che richiede tempo e costanti aggiornamenti sia in campo linguistico che informatico ed è davvero avvilente che in un paese come il nostro si possa pensare che chi traduce non debba poter vivere del lavoro che fa.

Cordiali saluti.

Flavia Vendittelli



2
Vote
Ti è piaciuto l'articolo “Tariffe: traduzioni editoriali”?
Abbonati al feed RSS per seguirci articolo dopo articolo!

Un commento su “Tariffe: traduzioni editoriali”

  1. Cara Flavia e care colleghe traduttrici editoriali,

    potete trovare qui http://corrieredibologna.corriere.it/bologna/dilatua/cultura/articoli/2010/05/18/traduttori_full.shtml anche la lettera della Sezione Traduttori del SNS inviata alla Redazione, insieme ad altri commenti all’articolo, e la risposta di Alfredo Colitto e di Andrea Rinaldi.

    Elena

Lascia il tuo commento su “Tariffe: traduzioni editoriali”

`

Subscribe without commenting

`
 

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up