Traduzioni fotovoltaico

Non so quante traduzioni ho effettuato che trattavano del fotovoltaico; le mie translation memories sono piene di questa roba che ormai traduco a occhi chiusi.

sunE’ molto significativo che l’Italia - dove c’è sempre il sole - debba comprare gli elementi e i pezzi per impianti fotovoltaici proprio in Germania - dove piove sempre - e incaricare ditte tedesche per la loro realizzazione.

Qualche anno fa durante una visita breve a un cliente a Monaco siamo rimasti impressionati dal fatto che dopo le 22:00 la luce nelle strade si abbassava notevolmente, perché ogni due lampioni uno veniva spento, le scale mobili nelle stazioni della Metro stavano ferme e si mettevano in movimento solo quando una persona si avvicinava; conosco i timer che spengono le luci delle scale nei palazzi dopo qualche minuto da quando ero piccolo.

Ímpossibile in Italia: il nostro borgo addormentato al mare brilla ogni notte come Las Vegas anche in inverno quando non c’è nessuno, su tutte le scale di tutti i palazzi tutte le luci sono accese tutta la notte, e questo nonostante il fatto che Italia debba comprare la metà del suo fabbisogno di corrente elettrica in Francia e Germania. Adesso ci provano con il fotovoltaico tedesco (lasciamo da parte l’idea di costruire centrali nucleari nel ventunesimo secolo). Assurdo, ma per me va benissimo.

Povera stupida Italia.


Bioedilizia e bioarchitettura



5
Vote
Ti è piaciuto l'articolo “Traduzioni fotovoltaico”?
Abbonati al feed RSS per seguirci articolo dopo articolo!

Lascia il tuo commento su “Traduzioni fotovoltaico”

`

Subscribe without commenting

`
 

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up